Louis Armstrong House Museum, Queens.

Per non stancarsi mai di New York bisognerebbe, ogni giorno, fare qualcosa che ci ricorda, appunto, che siamo a New York! In generale poi, credo che la curiosità, la voglia di esplorare, scoprire cose nuove è il segreto per non perdere l’entusiasmo, restare giovani, diventare più saggi e sentirsi vivi!

Oggi, ad esempio, sono andato nel Queens, a Corona, per visitare la casa museo della leggenda del jazz Louis Armstrong.

14449854_10154580639626912_569472529599563854_n

maxresdefault

È stata un’esperienza davvero intensa e suggestiva. Un tour guidato in tutte le stanze della casa, con tanti aneddoti, curiosità e storie interessanti, ti fa entrare in contatto diretto con quella che fu la quotidianità di Louis “Satchmo” Armstrong, le sue abitudini. Un percorso intimo, tra quadri di Salvador Dalì e Tony Bennett, bagni lussuosi, bibbie, una cucina stilosissima, uno studio pieno di registrazioni audio su bobina e appunti vari, scritti con una calligrafia impeccabile e pulita. Senza dimenticare “the Armstrongs’ beautiful Japanese-inspired garden”.

2006-1-1055

La casa è rimasta esattamente com’era quando vi abitarono Louis (morto nel 1971) e la moglie Lucille, una ballerina del celebre Cotton Club (morta nel 1983). E fu proprio lei, nel 1943, a scegliere questa abitazione e questa zona. Avrebbero potuto abitare ovunque e scelsero il Queens!

louis-lucille-in-den

Disse Duke Ellington: “If anybody was Mr. Jazz it was Louis Armstrong. He was the epitome of jazz and always will be. He is what I call an american standard, an american original.”

Armstrong oltre ad essere stato un artista straordinario, un genio assoluto, è stato anche un grande Uomo, capace di trasmettere gioia, serenità e positività.
Con il sorriso stampato sulla faccia fino all’ultimo dei suoi giorni. Tenace, generoso. Un esempio e una fonte di ispirazione ancora oggi. Immortale, come una delle sue canzoni più belle.

I see trees of green, red roses too
I see them bloom for me and you
And I think to myself what a wonderful world.

I see skies of blue and clouds of white
The bright blessed day, the dark sacred night
And I think to myself what a wonderful world.

The colors of the rainbow so pretty in the sky
Are also on the faces of people going by
I see friends shaking hands saying how do you do
They’re really saying I love you.

I hear babies crying, I watch them grow
They’ll learn much more than I’ll never know
And I think to myself what a wonderful world
Yes I think to myself what a wonderful world

14479569_10154580621871912_5266661868073845022_n

Se volete visitare il Louis Armstrong House Museum, ecco qualche info:

ADDRESS
Louis Armstrong House Museum
34-56 107th Street
Corona, NY 11368
718-478-8274

HOURS
Tuesday – Friday: 10 am – 5 pm
Saturday – Sunday: 12 pm – 5 pm

The Museum is shown only through guided 40-minute historic house tours that start every hour on the hour (last tour of the day starts at 4 pm). The exhibit area and garden can be explored before or after the tour. No appointment is necessary, unless you are planning a group visit for at least 8 people.

Closed on all Mondays and the following Holidays: Thanksgiving, Christmas Eve, Christmas Day, New Year’s Eve and New Year’s Day. Always open on the 4th of July, in honor of Louis’s traditional birthday.

ADMISSION
Adults: $10
Seniors (65 and older), students, and children: $7
Group rate: $6
Children under 4: Free
Members: Free

The price of admission includes a guided historic house tour and access to the exhibit area and garden, which can be viewed before or after your tour.